SIRACUSA

 Tempio di Apollo 

Situato su piazza Parcalli, nell’isola di Ortigia, il tempio di Apollo è uno dei primi esempi di tempio periptero dorico siciliano.

Oggi ciò che resta del tempio è visibile grazie al lavoro di recupero effettuato per primo da Paolo Orsi fra il 1938 ed il 1942.

I resti dell’edificio erano stati scoperti nel 1860 all’interno di una caserma, in cui era stata inglobata la struttura templare, già chiesa bizantina, moschea, chiesa normanna ed infine, dall’ epoca spagnola, caserma.

Probabilmente datato VI sec. a.C, esso rappresenta il passaggio dalla costruzione templare lignea a quella lapidea.

L’eccezionalità dell’impresa compiuta dal committente del tempio di costruire l’edificio in muratura venne commemorata da un’iscrizione dedicatoria presente su uno dei lati oggi non visibili del tempio, episodio questo non usuale nei templi.