CATANIA

Teatro Massimo Bellini di Catania

Il Teatro Massimo Bellini di Catania è dedicato ad uno dei più noti artisti locali: Vincenzo Bellini.

Il progetto di realizzare un teatro lirico nasce nel 1870 e verrà assegnato prima ad Andrea Scala e, successivamente, al milanese Carlo Sada.

Nonostante il cantiere finisca nel corso di 7 anni, l’inaugurazione del teatro ritarda a causa di carenza di fondi per l’assegnazione ad un impresario e slittò fino al 1890, quando venne messa in scena la Norma di Bellini.

Grazie all’ acustica degli interni, considerata perfetta, si sono alternati sul palco artisti quali Maria Callas, Monserrat Cavallè, Giuseppe Di Stefano e Pavarotti, oltre a direttori d’orchestra come Riccardo Muti.

Il teatro dispone poi di un’orchestra composta da 105 elementi ed un coro di 84.

Dal punto di vista architettonico, il progetto presentato da Sada differenziava notevolmente la facciata dagli interni.

La prima richiama il modello della Biblioteca Marciana di Venezia e si caratterizza per i due cavalcavia che uniscono il teatro agli edifici vicini, mentre gli interni sono in stile neo barocco.

La sala comprende quattro ordini di palco più il loggione, mentre Ernesto Bellandi affrescò la voltacon un’ Apoteosi di Bellini.

Le allegorie delle sue maggiori opere raffigurano il maestro: NormaLa Sonnambula, I Puritani e Il Pirata.

Il sipario storico, invece, è opera di Sciuti che qui raffigura la Vittoria dei Catanesi sui Libici. Da menzionare anche la bella statua di Bellini in bronzo presente nel foyer ed opera di Salvo Giordano.